Libri · Rubriche

WWW…Wednesday

Buon pomereggio lettori, ho appena finito di studiare e sto morendo!!

Lettura passata- Recensione qui

2017-6-20_18-16-53-978-88-9375-292-3È un messaggio forte quello che Sabrina Monno lancia attraverso i suoi versi. Senza sconti, sfruttando al meglio le potenzialità del linguaggio, la nostra autrice delinea una realtà cruda, violenta, bulimica, appunto, come recita lo stesso titolo. L’eccesso di stimoli, di immagini, di maschere e pagliacci in celluloide, illude l’essere umano che va alla ricerca di se stesso senza, però, alcun risultato.
In tutto ciò però l’elemento salvifico è rappresentato proprio dalla lirica, che diventa occasione di sfogo, unica compagna in una società dove ognuno cerca un’egoistica quanto illusoria redenzione. Così questa silloge, che riporta alla mente una lettura platonica dell’esistenza, in un’apparente disastro sociale, è punto di approdo, esempio per coloro che, come la nostra poetessa, si sentono spettatori di una realtà che non condividono ma di cui, a differenza della massa, sono coscienti. È la presa di coscienza che consente il distacco, che sfocia in un verseggiare amaro, sì, ma pregno di significati e di un’acuta lettura della società contemporanea.

Lettura attuale-

www.mondadoristore.itA volte la vita regala preziosi incontri. A me, giornalista con quarant’anni di militanza di cronaca con una passione specifica per la cultura, questa occasione è capitata in un momento particolare della mia vita. A sessant’anni, infatti, mi sono trovato con una scelta difficile. Lasciare il mio giornale, che ho fondato nel 1993 in Romagna, e accettare da pensionato maturo, ma non ancora vecchio, la sfida di fare il direttore di un giornale sul web, di una televisione su internet e contemporaneamente, nel giro di due anni, di perdere il padre e la madre, molto anziani ma ancora attivi, autosufficienti, lucidi. Un grande dolore. Questo dolore ho voluto lavarlo in una terra dove il sangue è ancora vivo: il Salento.
Fulvio Giaracuni è un uomo schivo, attento agli altri, capace di porsi le domande esistenziali più profonde. Scontento e inquieto per le troppe cose che vorrebbe far quadrare meglio nella sua terra. Nell’età della maturità piena aveva già scritto, sotto una forma di diario autocosciente, ricordi, pensieri, parole. Quando ci siamo incontrati a Torre San Giovanni in piena estate, lui era troppo riservato per chiedermi cosa pensavo di quelle sue riflessioni. Io, invece, fui subito convinto che l’esperienza umana, nel bene e nel male, vada raccontata. Lui mi ribatté che al massimo poteva consentire ai parenti più stretti la visione dei suoi pensieri segreti ed io invece ho insistito.
Ho presentato, in una trentina d’anni, non meno di trecento autori. Ci sono grandi nomi della letteratura italiana, saggisti di chiara fama, ma anche scrittori e poeti misconosciuti. Il Salento magico, doloroso, a volte opprimente altre volte solare di Giaracuni doveva essere condiviso nella società più vasta, oltre quella preziosa della sua famiglia. Del resto, questo libro è una storia che odora della terra, della crescita di una coscienza, dei dubbi e delle speranze. I grandi cambiamenti avvenuti vanno testimoniati. Le contraddizioni messe in luce, le nostalgie condivise. Sarà per quel pezzo di anima mediterranea di cui sono intriso attraverso le discendenze ioniche e sicule di mio padre, sarà perché Fulvio mi ha dato la sua amicizia e l’invito a non tradire la sua terra che ho sperato che tirasse fuori il suo libro dal cassetto. Lo ha fatto con garbo e sincerità. In tal modo, questo libro sopravvivrà a lui e a me ed in qualche casa, nei fondi di qualche biblioteca, renderà più ricca la nostra memoria. Vale a dire, sopra la linea del sangue, l’eterna sopravvivenza del nostro spirito. La materia immortale di ciò che resterà di noi su questo pianeta. Forse quel poco o tanto che, al posto dei nomi e cognomi, va ricordato nella memoria di tutti.

Lettura futura- non certa

www.mondadoristore.itAlice Jackson ha sempre avuto tutto ciò che desiderava. Ricchezza, popolarità e rispetto erano gli ingredienti principali della sua ricetta per una vita perfetta. Una vita, però, priva di amore. Una tragedia le strappa quel che era rimasto della sua famiglia e decide di fuggire. Si trasferisce a Nottingate, una piccola cittadina dello stato di New York, dove troverà le risposte alle sue domande. Alice non è mai stata una normale adolescente: qui scoprirà di avere capacità straordinarie e di far parte degli Ultimi. Ma una profezia si è diffusa tra la sua gente: il mondo degli Ultimi è in pericolo, e solo lei può cambiarne la sorte, perché è più potente di ognuno di loro. Inizia, per Alice, un tortuoso viaggio alla scoperta di se stessa e di quella vita che non aveva mai visto sotto la giusta prospettiva. Il suo muro di apatia verrà abbattuto da un sentimento infinitamente più forte: l’amore per l’essere più puro che Alice abbia mai incontrato e l’unico in grado di accompagnarla in questo percorso di rinascita. Durante questo viaggio, tra amicizia, amore, morte e tradimenti si delineerà una nuova esistenza complessa e dolorosa, ma anche sorprendente e appagante, se lei avrà il coraggio di affrontarla con la giusta dose di passionalità. Imparerà che una vita senza sentimenti non è vita, ma solo sopravvivenza.

Ecco a voi il WWW…Wednesday di questa settimana, alla prossima!!

Annunci

2 risposte a "WWW…Wednesday"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...